Escursione Pantelleria

La scarsità di acqua che non sia piovana non favorisce lo sviluppo di grandi zone vegetative. Vi cresce spontanea una varietà di cappero detto di Pantelleria, apprezzato e conosciuto dappertutto, che oggi rappresenta anche una delle principali coltivazioni dell'isola. Il terreno vulcanico favorisce la crescita di vitigni particolarmente adatti a produrre vini di buona gradazione; molto conosciuti il Moscato ed il Passito di Pantelleria ottenuto con l'uso del famoso ed esclusivo zibibbo.

Il simbolo di Pantelleria è l'arco dell'Elefante. Si tratta di una strana formazione rocciosa che assomiglia in modo incredibile alla proboscide di un elefante.

Uno dei luoghi più incantevoli ed unici che offre l'isola di Pantelleria è sicuramente il Lago Specchio di Venere (massima profondità 12 metri), dove il livello delle sue acque è mediamente di 2 metri sul livello del mare ed è alimentato sia dalle sorgenti termali che dalle piogge. Il Lago, nella parte nord di Pantelleria, rappresenta una vista splendida e contribuisce ad una vacanza all'insegna del benessere grazie alle sue sorgenti calde (con temperatura variabile tra i 40°C e i 50°C.) e ai suoi fanghi naturali. Il lago di Pantelleria si trova nel cratere di un antico vulcano (occupa il fondo di una depressione di origine calderica).Grazie a questa particolarità, sulla sponda Sud dove sono concentrate le sorgenti termali, le sue acque sono calde e sature di zolfo con il fondale della fascia marginale ricco di fango nero-verdastro ricco di sostanze nutrienti (grazie ai depositi di alghe termofile, dal caratteristico odore di zolfo) dalle proprietà benefiche preziose per la pelle.

Turismo Religioso

- Santi Padroni e Feste popolari: San Fortunato il 16 Ottobre.