Escursione Scopello e Castellamare del Golfo

Castellammare nasce come Emporium Segestanorum (porto della vicina Segesta) e fino all'arrivo degli Arabi la sua storia si identifica con quella della città elima. Si ipotizza che l'emporio esistesse già a partire almeno dagli inizi del V secolo a.C. Testimonianze in tal senso si ricavano sia dagli scritti di Erodoto sia da quelli di Diodoro Siculo e di Tucidide, che a proposito della spedizione ateniese in Sicilia del 415 a.C., più volte parla di navi che andavano o venivano da Segesta. A fare esplicito riferimento al porto segestano sono però Strabone e il geografo Tolomeo, che tuttavia da una errata collocazione del sito, forse per un mero errore materiale nella trasmissione del testo.

A Castellammare del Golfo si trovano le Terme Segestane in località Ponte Bagni. Le sue acque sono ipertermali e sgorgano ad una temperatura di circa 44° C. Nello stabilimento termale troviamo due piscine di cui una per bambini, e la grotta detta della regina una vera e propria sauna naturale. Tra i numerosi trattamenti praticati alle terme Segestane, ricordiamo la bagnoterapia, fanghi, grotte, massaggi, idromassaggi, aerosol, inalazioni ed irrigazioni. Si curano inoltre le patologie dermatologiche, dell'apparato motorio e respiratorio.

Turismo Religioso

- Santi Padroni e Feste popolari di Castellamare del Golfo: Madonna del Soccorso il 21 Agosto.

Proposta di escursione della città di Scopello: Visita ai faraglioni, Riserva dello Zingaro, sosta nel tipico paese, dove si può gustare il tipico pane cunzatu (4 ore circa)*.

* Si richiede un minimo di 4 persone. A richiesta itinerari personalizzati.

Numeri Utili

Comune: 0924 592111 Ufficio Turistico: 0924 31320
Polizia: 113/ 0924 31321 Asl: 0924 30130
Corpo Forestale: 0924 31244   Ufficio Riserva dello Zingaro: 0924 35108